Una borsa rossa per la primavera estate 2019

Posted by: admin

maggio 17th, 2019 >> Blog borse donna

Tra i colori di tendenza dell’anno il rosso. E’ indubbio che sia uno dei colori più in auge in questo 2019, in tutte le sue sfumature.
Da sfoggiare non solo a Natale e San Valentino, è un colore che vi accompagnerà in molte occasioni.
Il rosso è un colore che dona un tocco chic anche agli outfit più casual.

Proposta in differenti nuances, la borsa rossa completa un look sofisticato ma anche quello più casual.
Il rosso è un must have 2019 che vi seguirà dal mattino alla sera.

Borsa rossa per il giorno

 

Le red bag ideali per il giorno sono le shopper e le tote che, grazie alla loro capienza, vi consentono di portare con voi tutto quello che serve H24.

Ma dato che la tracolla è uno dei modelli più in voga quest’anno vi suggeriamo la nostra selezione.

Tutte le Maison hanno inserito almeno una tracolla all’interno delle loro sfilate per questa primavera-estate 2019:

 

Chanel e la più classica matelassè in pelle con catena in metallo dorato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Odette di Prada è la borsa tracolla rosso ciliegia, per i look sportivi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La tonda GG Marmont approdata in casa Gucci negli anni ’70, quest’anno si trasforma in un cult.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Furla propone Mimì, la bandoliera di misura media impreziosita dalla chiusura e dalla catena in metallo dorato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E infine, se cercate un modello più originale ecco qui Brenda di Carpisa, la tracolla da portare anche a mano e dalla spiritosa forma tonda.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Storia di una borsa: la Jackie-O di Gucci

Posted by: admin

maggio 6th, 2019 >> Blog borse donna

Ph: Gucci

La it Bag di casa Gucci quale sarà? La Jackie-O!

Questa borsa nasce nel 1950 è il suo primo nome fu Constance.

Nonostante i suoi 69 anni di età, questa borsa si conferma una must have soprattutto per le dive Hollywoodiane.

Ma come nasce questa borsa e com’è diventata un’icona?

 

Dopo 10 anni dalla sua creazione Constance cambia nome: in onore della ex first Lady Jacqueline Kennedy Onassis viene ribattezzate Jacky-O.

La signora Onassis era un’amante di questa borsa: venne infatti spesso immortalata in sua compagnia in diversi eventi e occasioni.

La ex First Lady non è famosa solo per i tristi eventi che hanno segnato la sua vita, ma anche perché è sempre stata un esempio di stile ed eleganza, di raffinatezza e sobrietà.  Fu inevitabile che Jackie Onassis si innamorasse di questa borsa.

 

Le caratteristiche:

Dalla forma trapezoidale arrotondata in canvas con il logo Gucci, la Jackie-O si caratterizza per la parte centrale della borsa che presenta una fibbia che risalta sul nastro con i colori iconici di Gucci, in verde e il rosso.

Ph: Gucci

La borsa ha una tracolla che avvolge la spalla rendendola comoda e pratica, adatta anche a tutti i giorni e non solo alle occasioni speciali.

Ma la Jackie O si evolve nel tempo, non rimane statica, e va incontro alle esigenze delle donne moderne.

L’evoluzione:

I direttori creativi della casa Gucci sono cambiati nel tempo, ma a lasciare il segno sono stati due in particolare.

Lo stilista statunitense Tom Ford è il primo che negli anni ’90 decide di dare un tocco diverso alla Jackie-O.

Cambia il nome, presentandola solo come Jackie, le dà un volto nuovo realizzando la borsa con materiali e colori ma utilizzati prima, addirittura utilizzando anche l’oro.

A Tom Ford Gucci deve molto: è stato in grado di restituire a Gucci il suo ruolo nel mondo della moda, riportando il brand al lustro iniziale.

Ph: Gucci

Successivamente, la stilista Frida Giannini gli succedette, e anche lei decise di dare un nuovo volto alla Jackie. Cambia anche lei il suo nome ribattezzandola New Jackie e la rende più grande, non solo di fama ma anche di taglia, proponendola in due dimensioni, media e grande.

Aggiunge dei dettagli alle linee sobrie dell’iniziale Jackie-O, la rende più morbida, aggiunge piccole nappe arricchite da dettagli in bambù, aggiungendo impunture sul bordo inferiore rigorosamente lavorate a mano.

Ma la creatività di Frida Giannini non si ferma qui, e spesso ripropone differenti versioni della New Jackie.

Ph: Gucci

Un’icona di stile che non si estinguerà mai, e che ha fatto un pezzo della storia della moda, continuando tuttora a farlo.

Viaggio per il weekend? Ecco come scegliere la valigia giusta.

Posted by: admin

aprile 24th, 2019 >> Blog borse donna

Pronti a partire per i primi weekend fuori porta?

Con l’arrivo della bella stagione chiunque ha voglia di fare un breve viaggetto anche solo per staccare un po’ la spina.

Per quanto sia un giorno felice, preparare la valigia richiede una dose di determinazione, convinzione e tanta preparazione psicologica per valutare e selezionare tutti gli outfit da portare con sé.

Ma veniamo al problema principale… Che valigia porto?

Valigia morbida, rigida, semirigida, grande, media, con le ruote o senza?

Le domande sono numerose, e chiaramente è tutto proporzionato al numero dei giorni di viaggio e al mezzo di trasporto che si sceglie.

Il viaggio in aereo è forse uno dei più complessi per la scelta della valigia perché sono in ballo numerose variabili: bagaglio a mano o in stiva, peso e misure della valigia e materiale di cui deve essere composta.

Le restrizioni e le regole da rispettare per i viaggi in aereo sono numerose: ogni compagnia aerea tende ad avere le proprie regole, ma in linea generale se si tratta di bagaglio a mano dipende dalle misure accettate dalla compagnia con la quale si viaggia, ma si parla comunque di dimensioni ridotte.

Per quanto riguarda il bagaglio da stiva, anche per questo ci sono da rispettare delle dimensioni e il peso. In linea generale è consigliato scegliere una valigia rigida. Questo perché il trasporto dall’aeroporto all’aereo e, il successivo carico in stiva non viene effettuato con eccessiva attenzione, quindi la vostra valigia sarà sballottata ampiamente. Per evitare che possa aprirsi o distruggersi, l’ideale è scegliere una valigia rigida in propilene, materiale quasi indistruttibile ma più pesante. Il policarbonato se al 100% garantisce leggerezza, e resistenza agli urti, se è misto con ABS o altro, resta leggero ma perde in resistenza.

Ph: Samsonite

Ph: Roncato

Viaggio in treno o in auto

La cosa positiva di viaggiare in treno o in auto è che il vostro bagaglio resterà per tutto il tempo con voi. In questo caso potrete optare per valigie semirigide o morbide, con o senza rotelle.

Per le valigie semirigide i materiali più utilizzati sono il nylon o il poliestere, risultano più morbide e sono impermeabili.

Alcune marche di valigie, utilizzano il nylon di tipo balistico, molto resistente all’usura ma molto più pesante rispetto ai materiali sopracitati.

Ph: Manor

Per il treno, la scelta del trolley potrebbe essere la più comoda, perché potrete spostarvi senza eccessivo ingombro all’interno della stazione.

Se viaggiate in macchina sono numerosi i borsoni che potreste scegliere: occupano meno spazio, e l’estetica è forse più curata. Sono disponibili in materiali come tela, plastica, ma anche in pelle. In genere sono dotati di numerose tasche che garantiscono ordine e praticità.

 

Ph: Roncato

Ph: Napapijri

Per quanto riguarda la scelta del colore, è preferibile scegliere colori scuri: nero, blu, marrone, grigio o un bel bordeaux. Non solo per una questione di estetica, ma anche perché in caso di graffi, usura o sporcizia si noterà di meno.

Le valigie di colori vivaci o con disegni a lungo andare potrebbero stancarci, quindi è preferibile optare per qualcosa di più neutro.

Se proprio siete indecisi, o volete rinnovare le vostre vecchie valigie, si trovano sul mercato numerosi set da viaggio, che comprendono valigie di diverse dimensioni e forme.

Come per le borse, anche il mondo delle valigie è molto ampio e articolato, dalle marche ai modelli, di scelta ce n’è davvero tanta!

Le borse da cerimonia

Posted by: admin

aprile 15th, 2019 >> Blog borse donna

La primavera non porta solo la fioritura, ma dà anche il via alle cerimonie: matrimoni, cresime, comunioni…

E la domanda comune a tutte le donne è: “Cosa mi metto?”. Che porterà alla successiva e consequenziale “Che borsa posso abbinarci?”.

E il tutto porta al fatidico giorno: il giorno dello shopping!

Dopo aver scelto strategicamente l’outfit giusto da indossare, il momento cruciale: la borsa?

Che modello scelgo? Ecco come districarsi tra i diversi modelli.

Partiamo da un assunto di base: gli accessori dipendono dal vestito. Se per la cerimonia abbiamo scelto un abito sobrio e poco vistoso, è giusto e doveroso scegliere una borsa che lo valorizzi quindi appariscente, ma mai eccessiva.

Viceversa se l’outfit prescelto è già di per sé appariscente allora la scelta dovrà necessariamente ricadere su una borsa più sobria e neutra.

I modelli di borse proposti sono davvero innumerevoli ma concentriamoci su quelli più adeguati alla circostanza.

 

La borsa a mano:

È una borsa di dimensioni medie, senza tracolla, ma solo con il manico, da portare appunto a mano o sull’avambraccio. Sicuramente stilose, disponibili nei modelli più estrosi, risultano più adatte agli eventi che si tengono di giorno. Un po’ meno per la sera perchè non eccessivamente eleganti.

La tracolla:

Piccola, pratica e comoda. Cosa dire di più? Le numerose declinazioni ci permetteranno di trovarne sicuramente una adatta alla nostra cerimonia. Dalle linee semplici, come quelle della classica postina, a linee più alternative, come le circle bag con tracolla. Questo modello è molto versatile, adattandosi perfettamente a ogni tipo di cerimonia. Inoltre è un modello che può essere utilizzato in qualsiasi circostanza, quindi riutilizzabile anche so outfit più sportivi e per situazioni più informali.

Gucci

La Pochette:

Questa categoria comprende tutte quelle borsa da portare a mano. Tendenzialmente di piccole al massimo medie dimensioni. Dalle bustine, a quelle morbide, fino a quelle più geometriche vengono tutte racchiuse in questa categoria.
È una borsa perfetta per le occasioni speciali, di sera meglio optare per quelle più piccole, di giorno anche per quelle di medie dimensioni.

Ph: Silvia Massacesi

La Clutch:

Borsetta piccola e rigida, dei veri e propri gioielli di stile. Molto in voga in questo periodo, è l’ideale per le cerimonie.
Poco spaziosa sicuramente, ma molto chic. I modelli sono numerosissimi, da quelli più sobri a quelli più elaborati, completa un look elegante monocolore.

Yves Saint Laurent

 

 

Topolino: la guest star della collezione borse Gucci primavera estate 2019

Posted by: admin

aprile 9th, 2019 >> Blog borse donna

Topolino ha da poco festeggiato i 90 anni e tra le numerose celebrazioni
per l’evento e contributi rivolti a uno dei cartoon più longevi, anche Gucci gli ha ha reso omaggio con questa must have!

Una borsa a mano che sulla passerella di  Gucci ha accompagnato la linea maschile della primavera/estate 2019.

E’ una delle borse tra le più particolari della nuova collezione. Grazie
alla tecnologia della stampa 3D la borsa di Mickey Mouse
ha la caratteristica forma del suo musetto.

La Made in Italy realizzata in plastica e smalto, viene proposta
nei colori classici di Topolino oppure nella versione pop, bianca con dettagli
rossi.

Entrambe le versioni presentano il logo Gucci inciso sul manico.

Ma non è la prima volta che Gucci si riferisce al mondo dei cartoons…Già
in passato, la maison scelse di dedicare uno dei suoi modelli,
prima a Biancaneve e poi a Paperino.

Una borsa eccentrica che diventa unisex per scelta e sdrammatizza l’outfit più formale.

Oppure diventa una simpatica scelta di stile, per dare un tocco vintage ai vostri outfit di tutti i
giorni. Il prezzo di questo eccentrico accessorio? Dai 3500 ai 3700 euro.

Rallegra la tua estate con Le Pandorine

Posted by: admin

marzo 13th, 2019 >> Blog borse donna

Esiste davvero qualcuno a cui non piace l’Estate? Impossibile! Così come è impossibile trovare qualcuno che non ami lo stile eccentrico delle Pandorine.

Questo brand nasce nel 2008, e si caratterizza per la sua creatività: ogni borsa porta una frase ironica ispirata alla vita e alle esperienze del mondo femminile.

I modelli sono davvero molteplici: le punte di diamante sono la Classic Bag e la Sa.Bo Bag, diventate ormai simbolo del brand.

Ogni stagione vengono presentate originali Capsule Collection tematizzate: Snoopy, Betty Boop e l’ultima idealizzata con Francesco Sole.

Ph: Le Pandorine

I colori de Le Pandorine spaziano da tinte neutre ad altre più accese. I modelli includono le coloratissime shopping bag, le pochette, le borse secchiello, le tracolline, ma anche portafogli e qualche capo di abbigliamento.

Attenzione per i dettagli, ricercatezza dei materiali, e cura dei particolari sono la base della produzione delle Pandorine.

Per la collezione Primavera/Estate 2019 si dà ampio spazio ai colori: dal giallo al turchese, dal rosso al verde, black and white, ma anche fantasie floreali e paillettes. Linee geometriche dai colori contrastanti attraversano le borse in diverse direzioni.

Ma non sono solo i colori vivaci a differenziare queste fantastiche borse: l’estrosità dei modelli è davvero unica e caratterizzante del brand.

I modelli più stravaganti riprendono la forma di animali che abitano il mare: un polpo, un granchio e un pesciolino dagli occhietti vispi, porteranno allegria al vostro guardaroba.

Ph: Le Pandorine

Ma non solo animali marini… Le Tin Bag sono una linea che si ispira alla forma delle lattine: simpatici cilindri con chiusura a zip indossabile con la tracollina in catena.

Ph: Le Pandorine

Tantissimi modelli di pochettes, dalle Stringi Mini, comode pochette/portafogli, alle Pochette Eyes con simpatici occhietti e sorrisi con la zip, fino ad arrivare alle pochettes in PVC.

Ph: Pandorine

Per le amanti del mare e della tintarella una collezione unica dedicata alle vostre vacanze: mega circle bag in paglia, capienti shopper bag, le Sun Bag con inserti in rafia e dai colori sgargianti e le Country Bag con fantasia a righe…

Ph: Le Pandorine

Le Pandorine stupiscono sempre, ad ogni collezione lanciano tantissimi nuovi modelli in diverse fantasie che è impossibile sceglierne una sola.

Questo brand vuole rendere la vita delle donne più frizzante e giocosa, ed è proprio questo il messaggio che Le Pandorine vogliono portare: vivete la vita con entusiasmo e leggerezza e tutto vi sembrerà più facile.

Living coral, il pantone 2019 anche su borse e accessori

Posted by: admin

marzo 6th, 2019 >> Blog borse donna

Questo è il colore di tendenza per la prossima stagione, ovvero il rosa corallo. Vero must have non mancherà su abbigliamento, borse e accessori. Una pioggia dalle tonalità del rosa che ricordano la barriera corallina e i tramonti esotici di paesi lontani che ci affascinano sempre.

Desigual Living Coral

Il living coral, inoltre, è un colore vitaminico e frizzante come tutte le tonalità che contengono il rosso.
È un colore che, se abbinato ai colori base, rende più gioioso ed energico il look.

Si indossa dal mattino alla sera alternando abiti corti a maxi dress da completare con accessori luccicanti e ricoperti di paillettes.
Da abbinare alle scarpe, le borse più glam si colorano di living coral: dalle shopper alle clutch diventano iper femminili in questa tonalità.

Da abbinare ai look in bianco, nero e beige, creano un contrasto che mette in risalto i pezzi base per un stile bon ton.

Carpisa

Per abbinamenti d’effetto puntate sul mix di corallo e rosa, oppure scegliete di accostarlo al verde dalle tonalità più scure o il blu notte. Perfetti anche i pattern di tendenza: effetto tapestry, ovvero fiori e boccoli stampati come nella migliore tradizione della moda primaverile.

 

Stampa cocco: le borse più cool per la nuova stagione

Posted by: admin

febbraio 28th, 2019 >> Blog borse donna

La it bag che non dovrà mancare nel vostro guardaroba per la prossima
stagione? La borsa stampata cocco!

Sulla scia delle stampe pitone e animalier non poteva mancare la stampa
cocco nei colori più classici e vintage come il nero, il cioccolato, il
tabacco oppure nella nuance moda per il 2019: il living coral.

Le borse stampate cocco rendono più sofisticato ogni tipo di look e rimangono un classico intramontabile
in tutte le collezioni dei brand più famosi, sia grandi che piccoli.

Di ritorno dagli anni 90, la più cool tra le borse per la nuova stagione
sarà perfetta nella versione mini: marsupio, tracolla, tonda, secchiello o
mezza luna…scegliete quella che più vi piace, purchè sia mignon!

Di seguito vi proponiamo alcuni tra i modelli più interessanti.

Di MANGO la tracollina nera con dettagli dorati. Perfetta sia per il giorno
e sia per la sera.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COCCINELLE propone un mini bag moderna e casual chic ideale per gli outfit
da giorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Direttamente da Dubai, L’AFSHAR propone il modello Ida per il quale potete
scegliere tra più tracolle realizzate in materiali diversi: metallo,
plastica o in similpelle..Una mini bag che ricorda un piccolo scrigno..

 

 

MAXMARA ha realizzato una mini shopper in stampa cocco con manico singolo e
le finiture color oro vintage.

 

 

Storia di una borsa: Lady D, Lady Dior

Posted by: admin

febbraio 19th, 2019 >> Blog borse donna

La maison Dior nasce a Parigi, nel 1946 fondata da Christian Dior. Tristemente il fondatore morì dopo soli 10 anni di gestione a causa di un infarto.

Ma quello che fece Christian Dior oltre 70 anni fa, fu creare non una semplice casa di moda, ma un vero e proprio impero, non solo di ricchezza ma anche di stile. Dior è un pilastro della moda, un brand che ha vissuto la storia, e ha fatto la storia, divenendo fonte di ispirazione di altre maison e di tanti stilisti.

A guidare la maison Dior si sono susseguiti grandi stilisti come Yves Saint Laurent, Marc Bohan, Gianfranco Ferré, John Galliano, Raf Simons e infine la grande venuta di una donna, la prima a salire sul trono, Maria Grazia Chiuri.

La it bag Dior: la Lady

Nel 1995, la first lady francese, Bernardette Chirac, chiese alla maison Dior una borsa da poter donare alla Principessa Lady Diana, in occasione della sua visita a Parigi.

Ph: Dior

La maison, al tempo sotto la guida di Gianfranco Ferré, propose una borsa non ancora resa pubblica, chiamata all’epoca Chouchou. Ideata nel 1994, questa borsa nasce dalla volontà di dare vita a qualcosa che fosse fortemente iconico e che rappresentasse in tutto e per tutto l’identità della maison Dior, che fosse riconoscibile.

Ecco che prende forma Chouchou: una rottura con la moda dell’epoca. Da portare a mano, piccola, audace, elegante, fuori dagli schemi.

Quando la borsa venne presentata a Lady Diana, la sua reazione fu scontata: la principessa si innamorò letteralmente della borsa Dior.

In ogni occasione era possibile vedere Lady D in compagnia della sua inseparabile borsa, ed è così che diventò un’icona e il suo successo fu inevitabile. Ecco che la Chouchou, due anni dopo dalla sua creazione, fu ribattezzata Lady Dior!

Una volta lanciata sul mercato la Lady Dior andò a ruba.

Ma non solo Lady Diana fu il volto di questa borsa, altre donne l’hanno rappresentata: Monica Bellucci, Carla Bruni, la meravigliosa Marion Cotillard, musa ispiratrice dal 2008.

Questa borsa è ormai una delle punte di diamante della maison Dior: non c’è donna che non l’abbia desiderata almeno una volta, icona di stile ed eleganza la Lady affascina chiunque.

Con la sua forma quadrata, di dimensioni contenute, da portare a mano. Le sue linee sono semplici, e si combinano in perfetta armonia.

La sua identità è costruita su aspetti emblematici della maison. Una di queste è sicuramente le impunture Cannage, tipico di Dior, formate da una rete di cuciture oblique e perpendicolari, che formano cuscinetti di pelle trapuntati.

La sua impugnatura ad archetto dona eleganza e femminilità alla borsa, da portare tassativamente a mano.

I charm che adornano la Lady sono a tutti gli effetti dei gioielli: vengono infatti ricoperti di un sottile strato di oro. Appese a uno dei manici, le lettere D-I-O-R pendono tintinnando.

Ph: Dior

Lady Dior viene prodotta in tre dimensioni: piccola, media e grande.

La pelle nera è la sua veste tradizionale, ma agli stilisti che si sono susseguiti alla guida della maison, hanno sempre dimostrato tanta fantasia nella scelta dei tessuti e delle fantasie con le quali riprodurla.

Dior Lady Art

Dal 2017 sotto la guida della Chiuri, ogni anno viene lanciato il progetto artistico Dior Lady Art, che ha visto e vede la partecipazione di numerosi artisti di fama mondiale che hanno dovuto interpretare la Lady secondo la loro visione.

Per il 2019, terza edizione del progetto, Maria Grazia Chiuri ha voluto che a partecipare fosse un team di sole donne: undici artiste provenienti da tutto il mondo che hanno rivisitato la Lady secondo il loro punto di vista e secondo il loro concetto di arte, utilizzando differenti materiali, tra cui corde, catene, oro, lenti, roccia e pietre… Una collezione tutta da scoprire!

Lady Dior

ph: Dior

Ph: Dior

Shopper Bag alias Mary Poppins Bag

Posted by: admin

febbraio 7th, 2019 >> Blog borse donna

Qual è l’alleato che ogni donna desidera avere al proprio fianco soprattutto quando deve affrontare un’intera giornata fuori casa o un breve viaggio?

Scarpe Comode? No!

Abbigliamento Pratico? No!

Pochette porta trucco il trucco? No!

Una Shopper Bag! Una delle borse più utilizzate e desiderate dalle donne che hanno sempre tanto da fare, sono sempre in giro, e necessitano di una maxi borsa che permetta di portarsi tutto l’occorrente per affrontare la giornata o un weekend fuori città.

Queste maxi borse non passano mai di moda! Sono adatte alle occasioni più disparate in quanto caratterizzate tendenzialmente da linee semplici, in formato rettangolare, con due comodi manici per portarla a mano ma anche a spalla.

Cugina delle classiche Tote Bag, anche questa deriva dalle semplicissime borse in tele portate a spalla. I direttori creativi delle grandi case di moda hanno reinventato nel tempo il modello base delle shopper bag, stravolgendole e adattandole alla moda contemporanea e alle esigenze della donna moderna.

Le varianti di queste borse sono davvero numerose, ogni brand di moda ha il suo modello di punta, ma resta un punto fermo: la taglia XXL!

 

Le Shopper Bag Griffate

Gucci presenta le sue shopper dalle trapezoidali, alla linea con la testa di tigre disponibile in diversi modelli.

Ph: Gucci

 

 

 

 

 

 

Ophidia GG, forma trapezoidale con le GG di Gucci ripetute a formare il pattern che contraddistingue questa pratica borsa. Disponibile in colori chiari o in nero, è una borsa adatta a tutte le occasioni e che si abbina facilmente ad ogni Outfit.

 

 

Ph: Gucci

 

 

 

 

 

 

 

Gucci propone anche altri modelli di shopping bag, come la borsa Re(Rebelle) in camoscio marrone, dal gusto un po’ retrò, dalla forma trapezoidale ma ultra capiente e comoda.

 

 

Valentino con la sua classica Rockstud mantiene la forma rettangolare, due manici lunghi e semplici, monocolore, con un bordo di borchie che danno un tono più strong alla borsa, che di per sé mantiene le linee semplici delle originali shopper bag.

 

Ph: Valentino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Yves Saint Laurent propone diversi modelli di Shopper, di classe e semplici, in lino per i periodi più caldi o monocromatiche e di pelle adatti a tutte le stagioni. Utilizzabili ogni occasione, si abbinano ad ogni outfit, sia per il giorno che per la sera.

 

Shopping Bag Teddy Saint Laurent
Ph: Yves Saint Laurent

Shopping Bag Saint laurent
Ph: Yves Saint Laurent

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Balenciaga ha sempre proposto borse dalle linee semplici mantenendo la sua intrinseca eleganza, e contrapponendo il bianco al nero. Ma questa volta ha voluto esagerare.

La borsa shopping North South è l’emblema del minimalismo. Rimandando alla forma delle shopper di carta dei negozi.

Ph: Balenciaga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ph: Balenciaga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Everyday, Balenciaga. Nella sua semplicità riconosciamo la perfezione. Logo sul fronte questa borsa è disponibile in tre formati di grandezza disponibile nei colori nero, bianco, blu e giallo.

 

I modelli e marchi che hanno voluto lanciare le loro versioni rivisitate di queste borse sono infiniti. Trovare la Shopping Bag adatta ai vostri gusti sarà molto facile da trovare. L’unico problema? È troppo difficile scegliere, sono tutte bellissime!